CENTRO GIOVANILE DON MAZZI

PADRE (DIO)

pPadre: è colui che si prende la responsabilità del ‘generare’ e si prende ‘cura’ di quello che è stato generato. Ma alla base di tutto c’è la consapevolezza e il mistero che ‘l’altro’è una persona  che è soltanto simile a te e non sarà mai uguale, una persona che avrà un cuore ed un cervello ai quali dovrà rispondere in prima persona e il ruolo del Padre sarà quello di aiutarlo a  costruirsi una libertà vera e cosciente.

Il “Padre” è colui che ha trovato il tempo di ‘diventare uomo’ per condividere la fatica dell’uomo e indicargli la strada della vittoria sul male, sulla morte…il grande male, quello che rischiava di tenere prigioniera la vita.

Il “Padre” è colui che sta sulla porta di casa ad aspettare il ritorno del figlio scappato inseguendo la sua arroganza e la sua presunzione, ma il Padre sta sulla porta di casa ad aspettare ‘quel’ figlio  per regalargli un abbraccio che lo possa rimandare nella vita a costruire la sua storia di persona libera nell’Amore.

Il “Padre” è colui che ha dato la Vita concretizzandola nella creazione “buona” e “bella” perché quella sua Creazione diventasse la Casa calda ed accogliente degli uomini e delle donne “fatti a sua immagine e somiglianza”; ed è ancora Colui che non ha smesso di ‘salvare’ coloro che proprio quella Casa l’avevano rovinata girando le spalle al suo Amore.

Il “Padre” è colui che non ci ha dato una regola ma ci ha dato un Figlio perché proprio quel Figlio diventasse ‘regola’ per ciascuno di noi e così diventassimo una ‘cosa sola’ con Lui: noi segni di un amore gratuito e fecondo.

Il “Padre” è colui che non la smette mai di volerci  bene e, proprio per questo, non si aspetta ‘miracoli’ da nessuno di noi…è già attrezzato di suo.

Autore: 3menda

Share This Post On

Commenta questo Articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *